Edimburgo in 2 giorni

Edimburgo in 2 giorni

Vi proponiamo un itinerario per visitare Edimburgo in due giorni, immaginando l'arrivo di venerdì pomeriggio e la partenza di domenica, guidandovi attraverso i posti più importanti di Edimburgo.

Giorno d’arrivo

Dopo essere arrivati in hotel e aver lasciato le valigie, è probabile che quasi non abbiate tempo per cenare; la cosa migliore è andare a Royal Mile e, da qui, iniziare a esplorare Edimburgo.

Per un primo contatto con la città potete raggiungere il castello, per vederlo illuminato e sognarlo fino al giorno dopo. Anche se molti pub servono la cena soltanto fino alle 20:30, nella Royal Mile troverete vari ristoranti che chiudono più tardi.

Se dopo cena avete voglia di fare una passeggiata, potete raggiungere Grassmarket, per poi proseguire verso Cowgate. Di venerdì sera questa zona è abbastanza frequentata e qui potrete prendere qualcosa da bere. Una volta attraversato South Bridge, dalla parte sottostante (la porta Cowgate), potrete tornare verso la Royal Mile salendo per una delle strade che si trovano a sinistra.

Se per qualche motivo non potete fare questa passeggiate, non dimenticate di seguire questo percorso serale un altro giorno.

Primo giorno

Per iniziare a conoscere la città, non c’è nulla di meglio che entrare nell’attrazione turistica più visitata della Scozia: il Castello di Edimburgo.

Per avere tempo sufficiente per seguire l’itinerario, dovrete raggiungere il castello al massimo per le 10 del mattino, in modo da non dover aspettare molto tempo in fila.

Impiegherete circa tre ore per visitare completamente il castello e, pertanto, dovrete fare attenzione a non perdervi la cannonata dell’una in punto. Vi consigliamo, inoltre, di visitare la Cappella di Santa Margherita, le Stanze Reali, gli Onori di Scozia e le prigioni.

Dopo aver visitato il castello, scenderete per la Royal Mile per entrare nella Cattedrale di Sant’Egidio che, anche se realmente non ha il titolo di "cattedrale", così si chiama e merita d’essere visitata.

Per non perdere troppo tempo, potete mangiare qualcosa al volo ai bar vicini. Calcoliamo che in questo momento saranno le ore 14:00.

Retrocedendo di qualche metro sui vostri passi, imboccherete Bank Street, dove troverete la Banca di Scozia. Scendendo per Bank Street raggiungerete le scale che portano a The Mound, dove si trova la Galleria Nazionale di Scozia.

La Galleria Nazionale è gratuita e, anche se non vi interessa l’arte, merita d’essere visitata; vi consigliamo di dedicarle un po' di tempo.

Uscendo dal museo e imboccando Princes Street, sulla destra vedrete il Monumento a Scott, da dove si può godere di viste spettacolari del centro di Edimburgo. Se non soffrite di claustrofobia e non vi avete problemi a salire scale, è raccomandabile salire sulla parte più alta del monumento.

Una volta scesi, attraversando la strada vedrete Jenners, il centro commerciale più famoso di Edimburgo. Anche se non volete acquistare nulla, potete entrare qualche minuto per rendervi conto della ragione per cui lo chiamano l’Harrods scozzese.

Uscendo dall’edificio dovrete imboccare la via St David per raggiungere la piazza St Andrew. In questa piazza si trova Harvey Nichols, un altro famoso centro commerciale abbastanza caro.

Da questo punto potete imboccare George Street, probabilmente la strada più esclusiva di Edimburgo, per conoscere le sue case e i suoi negozi. Fra George Street e Princes Street si nasconde Rose Street, un’altra bella strada commerciale.

Se non vi siete fermati molto tempo in ogni luogo, avrete ancora tempo disponibile per entrare in qualche negozio, prendere un caffè nel The Dome, passeggiare per la zona fino al tramonto o visitare i Giardini di Princes Street.

Di sera, prima o dopo cena, si può realizzare uno dei tanti tour di fantasmi, offerti dalle agenzie della Royal Mile (fra la Chiesa Tron e la Cattedrale di Sant’Egidio). Vi consigliamo di non scartare la possibilità di visitare la Mary King’s Close, che ha il vantaggio di chiudere abbastanza più tardi rispetto alle altre attrazioni turistiche della città.

Secondo giorno

Oggi inizieremo la giornata salendo verso Calton Hill, la collina più famosa di Edimburgo, conosciuta come "l'Atene del Nord" per i suoi monumenti. Da qui potrete godere di fantastiche viste su Edimburgo.

Scendendo da dove siete saliti, imboccheremo Princes Street fino a raggiungere il North Bridge. Prima di attraversarlo, potete osservare gli edifici che si trovano su entrambi i lati: l’Hotel Balmoral alla sua destra, uno dei più esclusivi di Edimburgo e, sulla sinistra, l’edificio di Microsoft. Guardando dalle finestre, potrete vedere il moderno spazio interno dell’edificio che crea un forte contrasto con la facciata classica.

Attraversando il North Bridge, il ponte dei suicidi, raggiungerete di nuovo la famosa Royal Mile. In questo momento saranno circa le 12:00. In base a quando dovrete ripartire, potrete vedere qualcosa in più o in meno.

Imboccando la Royal Mile, verso il basso, passerete vicino a vari musei e luoghi d’interesse: il Museo dell’Infanzia di Edimburgo, il Museo di Edimburgo, il People’s Story Museum e il Cimitero di Canongate (dov'è sepolto Adam Smith). Potrete approfittarne anche per mangiare qualcosa di veloce in uno dei tanti bar della zona.

Il Palazzo di Holyroodhouse, alla fine della Royal Mile, da aprile a ottobre chiude alle 18:00da novembre a marzo alle 16:30. Calcolate che per la visita impiegherete meno di due ore e, così, potrete sapere quanto tempo ci vuole per percorrere la strada e cosa visitare.

Usciti dal palazzo potete vedere il Parlamento dall’interno e, in base all’ora e a quanto tempo avete a disposizione, potete passeggiare per Holyrood Park o tornare verso Royal Mile, a piedi o con l’autobus numero 35.

Visite alternative

Se il primo giorno non volete fare shopping, quando uscite dal castello potete visitare Gladstone's Land o il Museo degli Scrittori. Se viaggiate con bambini, potete sostituire queste due attrazioni turistiche con la Camera Oscura.

Interessante è anche la visita della Royal Yacht Britannia. Il secondo giorno potete visitare anche lo yacht, il Palazzo di Holyroodhouse e Calton Hill. Dovete calcolare che, sommando ciò che si tarda per raggiungere il porto, dovete dedicare almeno tre ore alla visita.

Più giorni a disposizione?

Se siete in viaggio per più giorni a Edimburgo, la cosa migliore è fare delle escursioni al Lago Ness, Highlands, Stirling, Saint Andrews, Glasgow e ai laghi Lomond e Katrine.

Se non volete allontanarvi dalla città, Edimburgo offre tante altre attrazioni turistiche: il Giardino Botanico Reale, Holyrood Park, The Georgian House e altri musei che valgono la pena!